Elezioni regionali: la sconfitta impone un radicale ripensamento a tutto il Centrosinistra

Il risultato elettorale della Lombardia conferma il trend nazionale e riconsegna la regione alla destra.
Il risultato della nostra coalizione è una vera e propria débâcle e, assieme al risultato nazionale, impone un radicale percorso di ricostruzione dell’area del centrosinistra. Le parole ascoltate nella conferenza stampa di Renzi dimostrano che non tutti hanno ascoltato il messaggio forte e chiaro venuto dalle urne… In consiglio regionale intanto la sinistra non sarà più rappresentata in tutte quante le sue articolazioni.
Ringrazio Giorgio Gori che si è speso con generosità e determinazione in una competizione dove le difficoltà erano evidenti e, nel ringraziare chi ci ha dato fiducia, sottolineo l’impegno e la passione di tutti i candidati ed i militanti della lista Lombardia Progressista che hanno lavorato generosamente, nonostante l’assenza di un riferimento nazionale.
La lista ha avuto un risultato del tutto insoddisfacente, a livello regionale e locale. Brescia non fa eccezione. Qui più che altrove si è sentita la mancanza di leader nazionali e lo sfilarsi di importanti personalità della sinistra cittadina che, dopo aver annunciato il loro appoggio al progetto di Pisapia lo hanno fatto invece mancare al momento della costruzione del progetto elettorale. In ogni caso in una ventina di giorni abbiamo saputo creare una lista, che seppur priva di risorse, e con pochi spazi di visibilità, ha garantito una necessaria e importante presenza di sinistra all’interno della coalizione di Gori.
Ringrazio quanti hanno votato per me. Non sono molti, ma è quanto fin dall’inizio mi attendevo, avendo accettato la candidatura praticamente l’ultimo giorno utile e con pochissimi giorni di campagna elettorale. Avevo detto pubblicamente fin dall’inizio che anche se sarebbero stati pochi voti, se dall’altra parte venivano evocate espressioni come “difesa della razza bianca”, era necessario esserci.
A livello regionale abbiamo costruito una rete di persone di qualità che sono e saranno delle risorse per ricostruire un’area di progresso e innovazione.
Nei prossimi giorni valuteremo anche a Brescia, con i simpatizzanti e con la lista, se e come proseguire questa esperienza.

on. Luigi Lacquaniti
Lombardia Progressista – Sinistra per Gori