Soddisfazione per la riapertura dell’Ospedale valdese di Torino. Era stato chiuso dal governatore Cota nel 2013

Nell’ottobre del 2013 l’Ospedale Valdese di Torino era stato chiuso dalla Giunta regionale del Piemonte del leghista Roberto Cota, nell’ambito di un drastico piano di riordino della sanità regionale che prevedeva la chiusura di ben 149 strutture ospedaliere. Eppure l’Ospedale Valdese di Torino era una struttura d’eccellenza nel campo della senologia, delle terapie di prevenzione e cura del tumore al seno. In quell’occasione avevo presentato un’interpellanza parlamentare in cui chiedevo di evitare la chiusura di una struttura che avrebbe impoverito la Sanità piemontese e avrebbe provocato forti disagi alle donne pazienti.
Il 31 luglio l’Ospedale Valdese di Torino riaprirà, seppure nella veste rinnovata di Casa per la Salute. Inizialmente offrirà servizi di prelievo, infermeria e ambulatoriali, poi servizi connessi ai reparti di maternità e infanzia, posti di Continuità assistenziale sanitaria (ex-lungodegenza), e sale operatorie per la piccola chirurgia. Una scelta lungimirante che avrà l’effetto di aumentare l’offerta sanitaria a servizio dei cittadini.

on. Luigi Lacquaniti