Richiedenti asilo: le mie dichiarazioni in merito al Decreto Minniti. Richiesta rettifica al Corriere della Sera Brescia.

In merito agli articoli pubblicati sulla stampa locale bresciana, martedì 28 febbraio, a seguito della conferenza stampa tenuta, presso la sede provinciale del Pd, sulle novità prodotte dal “Pacchetto Minniti” in tema di richiedenti asilo, credo sia doverosa una precisazione.
Con riferimento in particolare all’articolo apparso sul Corriere della Sera Brescia a firma “m.tr”, le mie dichiarazioni sono state travisate e stravolte. Non ho mai dichiarato che dobbiamo favorire l’accoglienza “a certe condizioni”, ma “alle condizioni date” che significa ben altra cosa; né ho invocato l’istituzione dei “centri di rimpatrio” in relazione all’accoglienza.
Il decreto Minniti punta a rendere più rapido, funzionale e semplice l’esame delle posizioni dei richiedenti asilo, oggi soggetto a un iter inutilmente e tremendamente lungo, mentre i richiedenti asilo restano ospiti dei centri di accoglienza per anni. Il provvedimento non ha certo come obiettivo prioritario e necessario l’espulsione e il rimpatrio dei profughi. E in ogni caso non fa parte del mio pensiero invocare il rimpatrio dei profughi. Il mio impegno nel progetto dei “Corridoi umanitari” è ben noto a tutti, ma evidentemente non al distratto giornalista del Corriere della Sera Brescia.
Comprendo la necessità di sintesi dei giornali, spesso impossibilitati ad approfondire le notizie. Ma ritengo non ammissibile che un quotidiano come Il Corriere della Sera Brescia, che già appare distratto quanto a dichiarazioni e comunicati stampa che riguardano la mia attività parlamentare, quell’unica volta che decide di citarmi, lo faccia stravolgendo le mie dichiarazioni.
Al Corriere della Sera Brescia chiedo ovviamente la rettifica di quanto riportato.

on. Luigi Lacquaniti
Partito Democratico