Flero: il canto di Natale era una scelta artistica. Un plauso alla dirigente scolastica 

Apprendo oggi che la notizia diffusa dall’Amministrazione Comunale di Flero circa il mancato canto di Natale da parte dei bambini si è rivelata viziata da una lettura polemica e di parte dei fatti accaduti. Dal comunicato stampa della dirigente scolastica di Flero Prof.ssa Mariaelisa Bonaglia abbiamo appreso che non vi è stata nessuna discriminazione nell’ambito di uno spettacolo organizzato in occasione dello scambio di auguri di Natale, in cui le classi scolastiche hanno preparato un ricco e nutrito spettacolo dove non sono mancati numerosi e doverosi riferimenti alla cultura e alla tradizione cristiana. Tra cui la costruzione del presepe, canti tradizionali tipici del periodo natalizio, preghiere e filastrocche di Santa Lucia.
Nel confermare le riflessioni svolte ieri sul significato della multiculturalità, un plauso particolare va alla dirigente scolastica e alla scelta didattica che ha unito rispetto delle tradizioni e dialogo con le comunità.
Nel contempo esprimo sconcerto per l’ingiustificato atteggiamento dell’assessora e preannuncio che sarà mia cura verificare se ci sono i termini per presentare un’interrogazione parlamentare, visto l’attacco pubblico dell’assessora nei confronti di chi rappresenta la scuola di Flero.

on. Luigi Lacquaniti
Partito Democratico

 

Segreteria dell’On. Luigi Lacquaniti – mail segreteria.lacquaniti@gmail.com – cell. +39.3202333426