Comunicato stampa. Ignoti hanno devastato il deposito della Sede del PD di Desenzano. Non ci lasceremo intimorire

Nella notte tra sabato e domenica 4 dicembre, agendo protetti dal buio, ignoti hanno scavalcato la cancellata della sede del PD di Desenzano, sono penetrati nel cortile e hanno devastato tutto il materiale depositato: manifesti stracciati, bandiere fatte a pezzi, aste e supporti spezzati, piegati e resi inutilizzabili.
Non è il primo atto vandalico subìto dai Democratici di Desenzano: di recente, in campagna referendaria, i manifesti del SI sono stati strappati da tutti i tabelloni elettorali della città gardesana. A quanto pare qualcuno proprio non riesce a reggere il confronto sulle idee, e pensa di poter supplire con azioni illegali e violente.
Nel ribadire la condanna più ferma e la mia solidarietà al circolo PD di Desenzano, sottolineo che questi episodi esecrabili, lungi dall’intimorire il PD di Desenzano e i tanti volontari, rafforzano la convinzione delle nostre ragioni e del nostro impegno per un Paese migliore, più democratico e rispettoso dei diritti di tutti i cittadini.

on. Luigi Lacquaniti
Partito Democratico