Referendum sull’ampliamento delle “Porte Franche”, respinto il raddoppio del Centro Commerciale: una vittoria della democrazia, dei cittadini e dell’ambiente

ErbuscoIeri i cittadini di Erbusco con 1617 voti contrari e 1376 favorevoli hanno detto NO al raddoppio del centro commerciale “Le Porte Franche, alla realizzazione di un altro edificio da 38mila mq tra negozi, servizi, e 850 parcheggi.
E’ un grande risultato nell’ambito di un’importante esperienza di democrazia diretta. Il Comune aveva fissato al 30% il quorum per la validità della consultazione. I votanti sono stati il 46%. Il referendum è valido.
Il fronte del NO, composto da ambientalisti, dal PD, e da diversi altri partiti era eterogeno, ma accumunato da un’idea di difesa dell’ambiente diversa dal puro e semplice consumo di suolo. La Franciacorta è una campagna pregiata, a vocazione vinicola famosa in tutto il mondo, da coltivare, tutelare, e promuovere. Non può essere trasformata in una distesa di centri commerciali.
I cittadini si sono espressi chiaramente. Sono sicuro che il Sindaco Cavalleri, rispetterà la volontà popolare e non inserirà l’ampliamento nella variante al PGT. Perché i cittadini contano, e ieri a Erbusco lo hanno dimostrato.

On. Luigi Lacquaniti
Partito Democratico


Segreteria dell’On. Luigi Lacquaniti – mail segreteria.lacquaniti@gmail.com – cell. +39.3202333426