Terra ferita

copertina_terra_ferita_roma-1024x576Il dolore della Terra ferita, offesa, violentata rappresentato nelle immagini di donne ferite dal dramma del cancro al seno. E’ la mostra fotografica inaugurata oggi alla Camera dei Deputati. Le fotografie di Stefania Zambonardi sono bellissime, le donne raffigurate sono bellissime, il dolore che traspare lascia senza fiato. E’ il dramma di Brescia, ancora poco conosciuto nel Paese, che accomuna la città lombarda a Taranto e alla Terra dei fuochi. Le operazioni di bonifica, come sappiamo, sono solo all’inizio, e impongono risorse ingentissime. La ferita arrecata tuttavia parla di storie personali, in modo discreto, ma senza lasciare scampo ad alibi e giustificazioni di sorta. La mostra bellissima, curata da Federica Liri e Kenan Hleihil non si limita a una denuncia, ma testimonia una realtà fatta non di astrazioni, ma di persone, di donne e dei loro drammi, dei loro giorni amari. Per amministratori e per noi politici un richiamo doloroso che non dovrebbe dare tregua. La ferita incancellabile impressa sul seno e nell’animo delle donne raffigurate, si eleva a rappresentare tutto il dramma della Terra donna, madre, generatrice di vita, violata in modo altrettanto incancellabile.