Dopo la bomba carta a Collio, dopo la scritta intimidatoria, sabato sarò in Val Trompia. Comunicato stampa

La mattina di sabato 6 febbraio sarò in Val Trompia, assieme agli amici ed ai compagni del Partito Democratico della zona, a Bovegno prima, a Collio e San Colombano poi, per esprimere vicinanza, solidarietà, sostegno alle famiglie del territorio e alle forze democratiche impegnate nell’accoglienza dei profughi ospitati presso l’albergo di San Colombano, e vittime di manifestazioni, attentati, intimidazioni e insulti.
Dopo la bomba carta fatta esplodere a Collio davanti a un bar pasticceria del paese, dopo il mio comunicato in cui esprimevo solidarietà ai gestori e condannavo quanto accaduto, sono stato fatto oggetto di scritte intimidatorie di “avvertimento” a Bovegno.
Sabato allora sarò in Valle. Ad incontrare le famiglie coinvolte e i profughi ospitati. A testimoniare di persona che intimidazioni di questo genere non mi spaventano e non mi zittiscono. Continuerò a svolgere il mio mandato parlamentare a tutela di tutti i cittadini e del territorio, come fatto finora. A dire basta all’odio e a posizioni preconcette ed ottuse, a dire no al razzismo. Basta seminare paure di qualcosa che non esiste. Ad essere prevenuti verso persone che scappano dalla guerra, dalla morte, dalla distruzione, dalla fame, che hanno visto e vissuto sulla loro pelle ciò che di più brutto possa esistere. Che mettono la loro vita a rischio pur di sfuggire all’odio puro che domina e distrugge tutto nei loro paesi.
Sono persone, non delinquenti. Sono uomini, donne, bambini che hanno solo bisogno di aiuto. Hanno bisogno di sorrisi, non di botte. Smettiamola di creare odio, di incitare alla violenza. Sono persone degne del massimo rispetto, persone operose, spesso dotate di una cultura e di conoscenze invidiabili, persone che più di noi conoscono il valore dell’ospitalità e della solidarietà.
Lavorerò finché avrò vita, lo posso assicurare, perché questo nostro Paese possa essere il risultato più bello e avanzato di ciò che s’intende per società multiculturale e multirazziale. Il futuro che ci attende sarà così: multiculturale e multirazziale. In una società civile, democratica, accogliente e tollerante.
Sarà un viaggio in terre ospitali e laboriose. Perché questo sono la provincia di Brescia e in particolare la Valtrompia, terre ospitali e laboriose che non possono certo essere rappresentate da pochi razzisti ed estremisti.

On. Luigi Lacquaniti
Partito Democratico