L’on. Luigi Lacquaniti ha incontrato assieme al capogruppo PD di Pontoglio il Prefetto di Brescia. I cartelli stradali del Comune di Pontoglio che hanno diviso l’opinione pubblica, saranno rimossi. Comunicato stampa

Questa mattina 5 gennaio, a seguito della mia presentazione al Ministero dell’Interno di una interpellanza sottoscritta anche da altri 16 parlamentari della Repubblica in merito ai cartelli stradali affissi dal Comune di Pontoglio, in qualità di primo firmatario dell’interpellanza, assieme al capogruppo Pd di Pontoglio Augusto Piceno, ho incontrato il Prefetto di Brescia Valerio Valenti.
Con soddisfazione possiamo comunicare che la vicenda dei cartelli stradali è stata seguita con attenzione dalla Prefettura fin dall’inizio.
Il Prefetto ci ha informato che la questione presenta due aspetti rilevanti: uno di natura penale e uno di natura burocratica procedurale. E che i cartelli verranno rimossi.
Sotto l’aspetto penale la Digos è stata investita della questione, ha già effettuato i rilievi di sua competenza sul campo in merito ai contenuti dei cartelli contestati, ed ha trasmesso il fascicolo alla Magistratura che valuterà in piena autonomia le azioni di sua competenza.
Sotto l’aspetto procedurale il Prefetto, documentazione alla mano che ci è stata mostrata, ha rilevato come i cartelli non siano per nulla conformi al Codice della strada e che quindi saranno rimossi. Il Prefetto stesso ha già scritto in tal senso al Sindaco, e in mancanza subentrerà direttamente il Ministero, sia intimando al Sindaco di procedere alla rimozione, sia eventualmente provvedendo direttamente.
Il Prefetto ha condiviso con noi la preoccupazione che cartelli di tal genere possono generare, magari anche strumentalmente, all’interno della comunità di Pontoglio problemi di ordine pubblico, tensione e scontri. Contribuendo a inasprire gli animi e creare maggior insicurezza anziché più sicurezza. E questo all’interno di un paese fino ad ora privo di reali motivi di tensione etnica o ideologica. Sicurezza e tranquillità del convivere invece sono sempre da ricercare e da garantire.
Resta incredibile che il Sindaco in questi giorni abbia nascosto ai propri concittadini notizie importanti, raccontando di un Prefetto acquiescente e del tutto d’accordo con lui, con i suoi atti e con le sue posizioni. Toccherà ai cittadini di Pontoglio giudicare questo grave atteggiamento.

On. Luigi Lacquaniti
Partito Democratico

Augusto Picenni
Capogruppo Pd
Consiglio Comunale di Pontoglio