Incontro al Senato con una delegazione di politici tedeschi e di rappresentanti delle chiese tedesche: costruiamo insieme un’Europa solidale

Questa mattina presso la Sala Nassiriya del Senato, insieme al Presidente Grasso, alla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e ai colleghi Fassina (PD) e Malan (FI), ho incontrato una delegazione di politici e di dirigenti delle Chiese tedesche. Questo incontro organizzato dalla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, è stato una tappa nel viaggio che ha toccato anche alcuni Centri di Accoglienza in Sicilia e a Lampedusa e la sede del progetto Hope, promosso proprio dalla FCEI, per approfondire le politiche di accoglienza verso i migranti da parte dei singoli Paesi e della stessa Unione europea.
Nel mio saluto alla delegazione ho sottolineato l’importanza che questi scambi possono avere per rafforzare la coesione europea, ricordandoci che la nostra Unione è ancora molto giovane. Ho poi sottolineato che le politiche migratorie devono essere distinte in interventi di breve e di lungo termine. Si deve prima di tutto affrontare l’emergenza, consapevoli che i migranti sono persone da accogliere e non meri numeri. La diplomazia internazionale deve poi lavorare per risolvere il problema alla radice, eliminando le cause che sono alla base dei flussi, in particolare l’estrema povertà e le situazioni di conflitto che hanno raggiunto ormai dimensioni impressionanti. Entrambi gli obiettivi possono essere raggiunti solo da una Unione Europea forte, umana e solidale al suo interno.
L’invito che ho rivolto alla delegazione tedesca, il mio stesso impegno personale, è un’azione più efficace, sui rispettivi Governi per l’adozione di politiche ispirate a umanità.

On. Luigi Lacquaniti