A Lonato serve un cambiamento, basta con chi si fa campagna elettorale con i soldi di tutti!

Cinque dei sette candidati sindaco a Lonato del Garda hanno presentato congiuntamente un esposto contro l’Amministrazione Bocchio che ha deciso di fare campagna elettorale con i soldi di tutti i lonatesi. Non rispettando il periodo di campagna elettorale, sono stati affissi manifesti “istituzionali” che annunciano l’eliminazione della TASI con toni sfacciatamente propagandistici. La “comunicazione”, tra l’altro, è profondamente lacunosa: la cancellazione della TASI può rivelarsi effettivamente una buona cosa per i lonatesi, ma non vengono spiegate le conseguenze che questa decisione assunta a scopo puramente elettorale, avrà. Questa scelta quanto metterà a repentaglio il bilancio comunale? Quanto sacrificherà gli investimenti pubblici? Quanto inciderà sulle manutenzioni straordinarie? Questo Bocchio non lo dice ai Lonatesi.
La giunta Bocchio sta facendo doppiamente campagna elettorale ai danni dei lonatesi: lo sta facendo con i soldi di tutti i lonatesi; lo sta facendo mettendo a repentaglio il futuro della nostra città; lo sta facendo provando a occultare dieci anni di cattiva amministrazione e una compagine elettorale che si regge, dichiaratamente, solo sulla spartizione delle poltrone.
Condivido la decisione dei cinque candidati sindaco di sottoporre all’Autorità competente il fatto e mi aspetto una risposta sollecita. Spero che anche i miei concittadini ne traggano tutte le conseguenze e scelgano un futuro diverso per Lonato.

on. Luigi Lacquaniti