Agenzie. Animali. OIPA: maltrattamento e uccisione mai ‘tenue’ -2-

(Dire) Roma, 26 mar. – All’uscita della proposta del Governo, nel dicembre scorso, spiega l’Oipa, ottenemmo “grazie alla mobilitazione di decine di migliaia di persone, le dichiarazioni pubbliche del premier Renzi e del ministro della Giustizia Orlando, nonche’ l’approvazione di un parere con condizioni della commissione Giustizia della Camera proprio riguardo agli animali. Un risultato politico rilevante alla cui luce deve oggi essere letta la nuova norma. Non e’ infatti mai ‘tenue’ la morte e il maltrattamento di un essere senziente. Questo e’ il principio che affermeremo a tutte le Polizie e in tutte le Procure e Tribunali d’Italia”- continua l’Oipa- oltre ad aver presentato una proposta di legge ad hoc (Modifiche al codice penale e all’articolo 6 della legge 20 luglio 2004, n. 189, in materia di reati contro gli animali) per chiedere un innalzamento delle pene per chi maltratta gli animali e una maggiore incisivita’ e capacita’ delle attivita’ delle guardie zoofile, sempre in prima linea per prevenire e reprimere tali tipi di reati, grazie all’appoggio ed all’interessamento dell’On. Lacquaniti e di molti altri deputati cofirmatari”, conclude l’Organizzazione internazionale Protezione animali. (Com/Amb/ Dire)