Sostegno alle chiese Evangeliche per la libertà di culto, contro le scelte oscurantiste della Regione Lombardia

Sostengo con forza l’iniziativa delle Chiese evangeliche italiane che, rappresentate dal pastore Massimo Aquilante, hanno scritto al Presidente del Consiglio Matteo Renzi per sollecitare l’azione del Governo dinanzi alla Corte Costituzionale per l’incostituzionalità della Legge regionale lombarda del 3 febbraio 2015, n. 2 “Modifiche alla lr 12/2005; principi per la pianificazione delle attrezzature religiose”.
Il terrorismo di matrice islamica va combattuto. Qui però si sceglie di ledere libertà costituzionali. La maggioranza di Forza Italia e Lega che purtroppo governa la Lombardia, guidata da un cieco furore ideologico anti-islamico, con la speranza di cavalcare la paura dei cittadini, ha scelto di intervenire sulla legge urbanistica per impedire la costruzione di moschee, andando però a ledere la libertà di culto di tutte le religioni.
Anch’io, insieme a numerosissimi colleghi lombardi del Partito Democratico, ho interpellato il Governo per chiedere come sia compatibile questa legislazione urbanistica con il dovere di tutelare il diritto costituzionale della pratica pubblica del culto “senza speciali limitazioni legislative”.
La legge voluta da Maroni è fortemente liberticida e sono certo che la Corte Costituzionale lo riconoscerà, mi unisco alla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia nel sollecitare un presa di posizione forte del Governo.

on. Luigi Lacquaniti