La partecipazione di Matteo Renzi all’Assemblea generale dell’Associazione Industriale Bresciana

Domani Matteo Renzi sarà a Brescia, in occasione dell’Assemblea generale dell’Associazione Industriale Bresciana, presso lo stabilimento della Palazzoli Spa. Sono convinto che la visita del Presidente del Consiglio possa essere motivo di stimolo per la Città, occasione per riflettere e analizzare la situazione economica bresciana e pensare a un piano industriale che investa in ricerca e sviluppo, soprattutto in virtù dell’importanza che la nostra città riveste nel panorama nazionale per il settore manifatturiero e industriale.

L’arrivo di Renzi è stato preceduto da forti polemiche. La FIOM ha più volte stigmatizzato come l’iniziativa si svolga presso una delle poche aziende bresciane che non permette al Sindacato di tenere assemblee retribuite. Pertanto penso sia positivo che nel corso della visita Renzi incontri le Associazioni sindacali, a partire dalla FIOM. Auspico che l’occasione possa rivelarsi un momento di dialogo e di scambio costruttivo, senza preconcetti e ostilità da parte di nessuno. Renzi deve prendere cognizione delle difficoltà gravi in cui versa anche a Brescia il settore industriale e delle sofferenze che stanno attraversando i lavoratori.

Mi auguro che durante la mattinata di domani le Parti sociali abbiano modo di riflettere a un piano occupazionale che migliori la fragile situazione in cui versa il nostro territorio, dove le domande d’indennità sono aumentate del 200% nel giro degli ultimi sette anni.

Proprio la nostra Città, lo scorso anno, è stata teatro di una svolta decisiva alla politica locale dopo anni di governo delle destre. La giornata di domani sia occasione per mostrare al Presidente del Consiglio e a tutto il Paese i risultati ottenuti e le grandi potenzialità che ancora possiede l’industria bresciana, come dimostrano le inaugurazioni a cui presenzierà dopo l’appuntamento alla Palazzoli.

Non è possibile superare la grave crisi in cui versa il Paese, senza la disponibilità al dialogo e la collaborazione fattiva di tutti quanti.

On. Luigi Lacquaniti, Libertà e Diritti – Socialisti Europei
capogruppo Commissione attività produttive Camera