Sull’accordo raggiunto per i lavoratori dell’Agfa di Manerbio

Dopo un anno di presidio davanti allo stabilimento Agfa di Manerbio, con cui i lavoratori hanno lottato e ribadito il loro diritto al lavoro contro la chiusura deliberata dall’Azienda, oggi una schiarita finalmente a favore dei lavoratori.
Ho seguito lungo tutto quest’anno la vicenda, recandomi al presidio, aderendo alle iniziative di lavoratori e sindacati, in particolare gli incontri presso il Ministero dello sviluppo economico. Lo scorso luglio ho interrogato l’allora Ministro Flavio Zanonato sulle azioni che il Governo intendeva promuovere. Vista la stasi dell’Esecutivo, ho infine sollecitato, in dicembre, una soluzione concertata tra Regione, associazioni e sindacati.

Oggi, 17 luglio 2014, esprimo la mia soddisfazione per il risultato raggiunto dalle Parti. Vigilerò sull’attuazione del piano predisposto, assicurandomi che l’accordo sia puntualmente rispettato. Credo, comunque, che ci siano ancora ampi margini di miglioramento e auspico un nuovo tavolo in cui i protagonisti s’impegnino fattivamente per il reinserimento dei lavoratori ancora in cassa integrazione.

On. Luigi Lacquaniti