L’Europa intervenga con autorevolezza e proponga soluzioni di pace in Palestina

La Ministra degli Esteri Mogherini si recherà in Israele e in Palestina: auspico che la sua visita sia proficua e cioè che abbia modo di confrontarsi con tutti i volontari che operano in quelle zone e che vedono da vicino e toccano con mano la sofferenza dei Palestinesi, delle donne, degli uomini e dei bambini che noi incontriamo soltanto di sfuggita sui giornali, ma che sono persone vere. Persone stipate nella striscia di Gaza, condannate a vivere di privazioni e umiliazioni, stretti tra l’embargo iniquo dello Stato Israeliano, il blocco dei confini, la violenza di Hamas.

Le drammatiche vicende di questi giorni, inasprite dal timore di un attacco di terra da parte delle truppe di Tel Aviv mi angosciano. L’incapacità dell’Europa, ad oggi, di proporre soluzioni che mirino ad una pace duratura tra Israele e Palestina ed un accordo che renda dignità alla popolazione della striscia di Gaza, mina fortemente l’autorevolezza dell’Europa stessa.

Auspico che si mettano in campo al più presto tutte le energie atte ad una soluzione che possa essere capace, in tempi brevi, di costruire una pace duratura, basata sulla dignità delle persone che abitano quei territori, piuttosto che basata su interessi che nulla hanno a che vedere con la vita delle persone.

On. Luigi Lacquaniti