Agenzie. ICE, MISE: su gara per affidamento servizi informativi sono in corso verifiche

(Public Policy) – Roma, 27 mar – La procedura di gara per l’affidamento del contratto quinquennale di fornitura di servizi informativi a favore dell’Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane “si trova nella fase di stand still ed è in corso la fase di verifica dei requisiti morali di cui all’articolo 38 del dlgs 163/2006” (Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/Ce e 2004/18/Ce). A conclusione di quest’ultima fase l’Ice “dovrà procedere con la stipula del contratto”. Lo rende noto il Mise rispondendo in commissione Attività produttive alla Camera a un’interrogazione a prima firma Luigi Lacquaniti (Sel). “Circa le tutele per i lavoratori incorporate nella documentazione di gara”, il ministero precisa che “all’interno dell’offerta tecnica, ben 40 punti (su 100 complessivi) sono assegnati in base alla valutazione delle offerte sotto il profilo del loro impatto” su “livelli occupazionali e sviluppo del personale”. “La concorrente Techshare Srl – si legge ancora – è stata esclusa proprio per aver conseguito un punteggio insufficiente in relazione alla conservazione dei livelli occupazionali. Per quanto attiene alle vicende del Gruppo Gepin, giova ricordare che gli accertamenti consentiti all’Ice-Agenzia in veste di stazione appaltante sono definiti dal dlgs 163/2006 e circoscritti alla società concorrente. Peraltro, tali verifiche sono tuttora in corso”, precisa il Mise. (Public Policy) @PPolicy_News GAV 271849 Mar 2014