Il caso del tifoso Paolo Scaroni. La risposta del Ministro dell’Interno

Oggi ho ricevuto risposta dal Ministero dell’Interno all’interrogazione parlamentare in cui chiedevo che si facesse piena luce su quanto emerso a proposito del caso Scaroni, il tifoso gravemente ferito dalla Polizia alla Stazione ferroviaria di Verona dopo una partita di calcio.

È un caso controverso e delicato, su cui è già intervenuta una sentenza non ancora definitiva e che vede adesso gli inquirenti impegnati nell’appurare se vi sia stata una manomissione di materiale audiovisivo, per impedire di fare chiarezza sui fatti accaduti. Questi fatti, è bene ricordarlo, sono costati a Paolo Scaroni, un periodo di coma, lunghe terapie, una lunga convalescenza, e infine, purtroppo, l’invalidità permanente.

La risposta del Ministero dell’Interno, che per bocca del Vice Ministro Bubbico mi ha assicurato completa disponibilità nella consegna alla Magistratura di tutto il materiale sia cartaceo che audiovisivo in possesso delle autorità di Polizia, mi soddisfa parzialmente.
Sono certo che tutto il materiale venga consegnato, e tuttavia mi domando se tutto il materiale audiovisivo sia ancora reperibile.
Mi auguro infine che sul caso sia fatta la massima chiarezza e che Paolo Scaroni ottenga finalmente giustizia.

On. Luigi Lacquaniti