Una moratoria per il gassificatore di Lonato

Abbiamo espresso più volte la nostra contrarietà al progettato gassificatore, che la Società Valli ha intenzione di realizzare nella cittadina gardesana di Lonato. Abbiamo anche avuto modo d’incontrare il coordinamento del Comitato contro il biogassificatore, con cui abbiamo avviato un confronto proficuo, necessario a comprendere e fare le necessarie valutazioni. Ci siamo impegnati a fare valer le ragioni di chi ama il territorio gardesano, il suo lago e il clima. Questi territori sono mete turistiche e potrebbero essere minacciati da un impianto di questa portata, dotato di 8 silos alti 20 metri e un gasometro alto 17 metri capaci di trattare 210mila tonnellate all’anno di fanghi di depurazione. Tale struttura avrebbe per Lonato e Desenzano un impatto ambientale eccessivo.
Alla vigilia della Conferenza di servizi prevista invitiamo ancora una volta la Provincia di Brescia e tutti gli Enti interessati a valutare con rinnovata attenzione il progetto e l’impatto di questa struttura che riteniamo del tutto insostenibile al territorio.

On. Luigi Lacquaniti
On. Miriam Cominelli