L´«incubo» Bosco Stella approda in Parlamento

Bresciaoggi, 16 ottobre 2013
CASTEGNATO. Il deputato Lacquaniti in campo
L´«incubo» Bosco Stella approda in Parlamento

Il caso Bosco Stella approderà in parlamento grazie al deputato bresciano di Sel Luigi Lacquaniti che si farà portavoce a Roma del dissenso e dell´insofferenza di amministratori e cittadini da anni mobilitati contro la discarica progettata da A2a attraverso la controllata Aprica. L´operazione prevede di «tumulare» oltre 400 mila tonnellate di rifiuti speciali nell´enclave fra Castegnato, Ospitaletto, Passirano e Paderno. «Sono preoccupato dell´improvvisa accellerata dell´iter autorizzativo dell´impianto in Regione – osserva Lacquaniti -. Pensavo che la contrarietà dei sindaci dei quattro Comuni, oltre al parere negativo di Arpa ed Asl e alla grande mobilitazione popolare che ha portato alla raccolta di più di 10 mila firme contro la discarica, fossero sufficienti per fermare l´operazione».
Lacquaniti chiede al sindaco di Brescia Emilio Del Bono «di esprimersi pubblicamente contro la discarica. La Loggia ha gli strumenti per far ritirare il progetto alla sua multiutility». Per discutere del problema, il parlamentare sarà ospite sabato alle 19 di un incontro ospitato nella sede di Sel a Cazzago.R.PR.