Si fermi il progetto del biogassificatore di Lonato

Come parlamentare di Sinistra Ecologia Libertà e da cittadino di Lonato del Garda esprimo la mia ferma contrarietà al progettato bio-gassificatore, che la Società Valli ha intenzione di realizzare nella cittadina gardesana.
Un impianto dotato di 8 silos alti 20 metri e un gasometro alto 17 metri capace di trattare 210mila tonnellate all’anno di fanghi di depurazione, avrebbe per Lonato un impatto ambientale forte e devastante.
Invito la Provincia di Brescia alla moratoria del progetto per permettere al Comune di Lonato e a quelli limitrofi di valutare a fondo l’impatto di questa struttura, e poter alla fine assumere tutti i provvedimenti atti a fermare quest’opera del tutto insostenibile.
E’ mia intenzione valutare tutti gli strumenti che come parlamentare ho a disposizione, per fare in modo che venga fermato questo scempio e venga tutelato il territorio di Lonato da molti anni oggetto delle mire di speculatori e affaristi.

On. Luigi Lacquaniti