La trattativa per l’AGFA di Manerbio prosegue

Esco parzialmente soddisfatto dal primo incontro del Tavolo ministeriale aperto per salvare dalla chiusura l’AGFA Graphics di Manerbio.
In primo luogo ho accolto con soddisfazione la volontà della multinazionale belga di partecipare al Tavolo ministeriale senza decisioni ultimative già assunte, ma con la disponibilità a cercare una soluzione alternativa alla chiusura della fabbrica di Manerbio ed al conseguente licenziamento di 123 persone.
In secondo luogo mi trovo favorevole alla volontà espressa dal Ministero di salvaguardare i siti produttivi sollecitando all’azienda, a fronte della crisi del settore analogico, un investimento per convertire la produzione nel digitale.
Si tratta solo di un primo, seppur importante, passo in avanti. Come parlamentare di Sinistra Ecologia Libertà continuerò a monitorare la situazione nella speranza che i buoni auspici di questo primo incontro si concretizzino in provvedimenti realmente a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori.

On. Luigi Lacquaniti