La mia solidarietà a Giulio Cavalli

Apprendo con molta preoccupazione le rivelazioni del pentito Bonaventura, che parla di un piano per uccidere Giulio Cavalli.

Sapevamo tutti quanto l’impegno di Giulio contro le mafie fosse inviso ad alcune “famiglie”, ma leggere le dichiarazioni di Bonaventura ha comunque reso vicino e reale un pericolo che speravamo remoto, vicino solo nei nostri peggiori incubi.

La sicurezza di Giulio e dei suoi familiari non può in alcun modo essere sottovalutata.

Chiedo quindi che Bonaventura venga ascoltato dalla magistratura ed auspico che il servizio di scorta di Giulio Cavalli venga rafforzato. Nel frattempo lo ringrazio, per il suo coraggio, a servizio di tutto il Paese e soprattutto della Lombardia.

On. Luigi Lacquaniti