In merito alla soppressione dei treni interregionali sulla tratta Venezia-Milano

Apprendo con sconcerto la notizia della cancellazione, da parte della Regione Veneto, dei treni interregionali che collegano Venezia a Milano.
Si tratta di una scelta che penalizza le migliaia di pendolari – già costretti a viaggiare su treni spesso sovraffollati, sporchi e in ritardo – che ogni giorno usufruiscono di questo servizio per recarsi al lavoro o all’università.
Di fronte alla crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, la scelta di penalizzare il trasporto pubblico con il raddoppio dei costi e il peggioramento dell’offerta per i viaggiatori risulta di un’assoluta miopia.
Contro questo ulteriore taglio a un servizio essenziale per la comunità, nei prossimi giorni presenterò un’interrogazione parlamentare.
Trovo poi veramente curioso vedere che chi, per mesi si è riempito la bocca parlando di “macroregione del nord”, alla prima occasione decida di rinchiudersi nei confini del proprio “microterritorio”.

Luigi Lacquaniti

Un pensiero su “In merito alla soppressione dei treni interregionali sulla tratta Venezia-Milano

  1. Ma insomma. Nell’ era dell’ alta velocità stiamo a pensare ai pendolari? Caro Lacquaniti purtroppo a pagare le promesse evanescenti e le decisioni strutturalmente errate sono le fasce deboli della società. Ti ammiro, perchè nel contesto politico sociale sei uno che ci mette del suo e ti auguro che le tue richieste vengano esaudite.

I commenti sono chiusi.