Adesione degli On. Lacquaniti e Di Salvo alla manifestazione nazionale della Fiom

Il gravissimo momento di crisi economica stringe nella morsa della paura le famiglie italiane.
Troppe persone vivono profondi disagi economici e sopravvivono senza un lavoro o con un lavoro precario. Troppe persone non sanno che ne sarà del sostegno che viene loro dalla cassa integrazione o dall’assegno di disoccupazione o dalla mobilità.
Per questo sabato 18 maggio, a Roma, saremo a fianco della FIOM, nella manifestazione organizzata per denunciare la situazione di crisi insostenibile.
L’incapacità dei Governi Berlusconi e Monti sta proprio nel non aver saputo migliorare la vita delle persone e nel non aver messo al centro della loro agenda la parola “lavoro”.
Chiediamo al Governo Letta di rispondere alle troppe famiglie che, a causa della crisi, non riescono a garantire ai propri figli il necessario per vivere.
E la risposta deve essere necessariamente la certezza di un futuro.

On. Luigi Lacquaniti
On. Titti Di Salvo