Il centrosinistra punta sul deputato Lacquaniti

calabria ora, 9 maggio 2013
Palmi. Il centrosinistra punta sul deputato Lacquaniti

La casa del centro sinistra ha ospitato ieri sera Luigi Lacquaniti, palmese d’origine emigrato in Lombardia, oggi deputato del centro sinistra ma in minoranza con Sel. E’ stato invitato per portare una testimonianza della sua esperienza politica e della sua candidatura che, come egli stesso ha detto, è nata «per caso». Per l’occasione tutte le anime del centro sinistra palmese, dai partiti alle associazioni, si sono ritrovate nella sede di via Poeta, ad ascoltare cosa Lacquaniti ha voluto dire loro.

«Sono stato eletto in Lombardia – raccontato ai presenti – ma potete considerarmi un vostro deputato. Il mio percorso politico parte tanto tempo fa: ho avuto la tessera della Dc che un anno dopo averla fatta ho restituito. Sono poi stato nel Partito Popolare, nella Margherita, ho aderito ai Ds, alla Sinistra arcobaleno per poi approdare a Sel». Un cammino lungo, che lo ha portato ad aderire al partito di cui è coordinatore per la provincia di Brescia e da ultimo deputato. «Mutuando un’espressione a Nichi Vendola – ha aggiunto – penso che non esiste il “partito mamma”, che provvede a tutto, ma il partito va costruito insieme, con una buona dose di critica ed autocritica». L’incontro è stato aperto da un intervento di Salvatore Costantino del coordinamento regionale di Sel; «a Palmi abbiamo un  centro sinistra che lavora e propone – ha detto Costantino – e che sollecita su temi importanti, dando una mano alla città e al territorio. Quanto alla situazione nazionale, credo che Sel abbia fatto bene a stare all’opposizione, perché l’Italia è un paese che ha bisogno di una sinistra vera ed impegnata». Pasquale Aquino, coordinatore del circolo palmese di Sel, ha aggiunto: «la Calabria ha bisogno di persone che si sappiano impegnare e che portino a Roma i suoi problemi. La sanità, la disoccupazione, la malavita, sono piaghe che impediscono lo sviluppo della nostra regione».

vi.mi.